Chi Siamo

Siamo PIETRO TELLAROLI e MAURIZIO RONCARATI di BOLOGNA. Abbiamo iniziato nel 1982, in tenera età… ad allevare GLOSTERS, ed apparteniamo da allora alla medesima associazione, la A.B.C. (Associazione Bolognese Canaricoltori). Per molti anni ci siamo scambiati soggetti l’uno con l’altro poi, nel 1999, abbiamo deciso di mettere in comune le nostre esperienze. Per prima cosa ci siamo dati alcune regole sulle quali abbiamo basato la nostra collaborazione: alimentazione varia e naturale ed appropriati alloggiamenti mantenuti con rigorosa igiene. Siamo convinti entrambi inoltre che un ampio e sistematico utmigliore delle ipotesi alteri le difese immunitarie dei nostri amici canarini. Applichiamo quindi una “severa selezione naturale” e non soltanto in relazione alla tipicità ilizzo di prodotti farmaceutici, siano essi curativi o energetici, indebolisca o nella dei soggetti. Quando arriva il mese di Marzo (e non prima), ogni anno mettiamo in riproduzione le femmine, dalle quali solitamente otteniamo novelli di ogni colorazione che, non appena indipendenti, vengono liberati in volierette adatte alla muta. Solo successivamente valutiamo insieme quali soggetti possono essere eventualmente di interesse espositivo.

Ci siamo ispirati a quelle che sono le linee guida dei più noti allevatori inglesi dai quali abbiamo acquistato svariati volatili, con fortune decisamente alterne. La rotondità delle forme unita alla brillantezza del piumaggio sono da sempre i nostri obiettivi insieme al contenimento della taglia. Avendo seguìto dall’inizio questo tipo di orientamento, non siamo mai mancati alle esposizioni rinomate per le razze inglesi quali la mostra di Bologna (ogni anno la prima domenica di novembre), ed a quelle specialistiche di Ravenna e Modena che hanno luogo solitamente in dicembre. In questo tipo di manifestazioni i giudici operano con metodo “a confronto” o “ all’inglese” che dir si voglia, il solo al quale ci divertiamo ad assistere: tutti i soggetti appartenenti alla stessa categoria (colorazione), vengono osservati e valutati minuziosamente e, spesso commentando ad alta voce pregi e difetti rilevati, vengono eletti i migliori. E’ sempre un’ottima occasione per incontrarsi tra “colleghi” e scambiare quattro chiacchiere. Ci auguriamo di entrare in contatto con il maggior numero di persone interessate all’allevamento di questa splendida razza di canarino che ci appassiona da tanti anni e di potere così divulgarla ancora e quanto più possibile.

A presto e auguri a tutti. Pietro e Maurizio